mercoledì 2 aprile 2008

Radio Gamma 5 in attesa del 13 aprile

Chi segue la radio sicuramente ha capito che non mi riferisco alle elezioni politiche.
Il 13 aprile rappresenta una data "storica" per il futuro della Radio. A meno di sorprese questa data rappresentera un punto di svolta per il tipo di Radio che diventerà (o rimarrà la nostra Gamma5)?.
Inutile dire che in questo momento si stanno scontrando due visioni della radio che non hanno niente in comune fra loro. Radio Gamma 5 sarà quella fondata da Franco Carraro o proseguirà la sua trasformazione in sacrestia?
Nell'ultima assemblea i due fronti che si sono scontrati davano la dimostrazione di questo.
Si è battagliato sull'affermazione fatta dai componenti della "dittuatura bianca" circa l'affermazione dell'esistenza del bene e del male. Chi si riconosceva nelle idee di Franco non condivideva questa posizione. Chi ha ascoltato Franco si ricorderà sicuramente la sua posizione sul tema. Apro una parentesi personale, Io e Franco Carraro abbiamo sempre avuto scontri sulle idee, penso che tutti si ricordino il nostro "scontro" sul caos, ma su questo tema concordavamo perfettamente.
Gli aspiranti "dittatori bianchi" su questo tema hanno sorvolato, hanno preferito attribuire scopi occulti ed di interessi personali ai loro oppositori.
Certo uno spettacolo veramente "indecoroso", voglio essere buono nel definire determinati comportamenti a cui ho assistito.
Tante altre accadimenti dovrebbero essere criticati e fatti conoscere. Una vicenda personale: Venerdì mi è stato impedito di poter esercitare i miei diritti di socio, nella prossima assemblea non sono dispoto ad accettare il ripetersi di una simile situazione. Tutelerò il mio diritto con tutti i mezzi legali che mi sono consentiti. Dico questo non per garantirmi il diritto di ritornare ai microfoni della radio, ma solo per rispettare l'intesa che sempre c'è stata tra me e Franco, di agire affinchè la radio sia sempre un luogo di libertà ove tutti possano esprimere la loro idea.
Se questo non dovesse essere è meglio che la radio...
Francesco Scanagatta

2 commenti:

iVAN ha detto...

CIAO A TUTTI:-)
SONO IVAN GOBBO E MI ADDOLORA QUANTO ACCADUTO ANCHE SE NE HO CAPITO POCO.NN VOGLIO INVISCHIARMI
IN PETTEGOLEZZI MA SEMPLICEMENTE
CAPIRE.PER QUESTO INVIO IL MIO INDIRIZZO E-MAIL CON LA RICHIESTA
DI SPIEGAZIONI OBIETTIVE.
RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE.

gobbo.ivan@gmail.com

denny ha detto...

Esiste e persiste da qualche tempo un presidente di Gamma5
che nella sua trasmissione del giovedì mattina afferma
l'esistenza di un "database cristico", di "forze anticristiche"
all'interno ed all'esterno della radio, di spirti demoniaci.

E mi sta bene. E' un suo modo di pensare e questo va accettato,
ed ascoltato. Così come s'ascolta Alessandro da Vicenza.

Esiste da qualche tempo un presidente di Gamma5 che
afferma essere un assassinio l'aborto, un assassinio l'uccisione
di un embrione, un delitto il voler sapere anticipatamente, attraverso
opportuna indagine medica, se il feto potrà avere dei problemi.
- definisce, seppur timidamente questa pratica "eugenetica".

E mi sta bene. E' una sua opinione e va ascoltata e rispettata.
Così come s'ascolta pazientemente l'Alessandro da Vicenza.

Esiste da qualche tempo un presidente di Gamma5 che
inneggia ai templari come esempio di democrazia applicata.
"Siamo tornati!" afferma in un infausto giovedì mattina,
dopo aver letto un'orrenda - ma questi son gusti - poesia
dedicata ad un'eroina templare.
(Ma, mi si creda, era veramente spazzatura poetica)

Comunque mi sta bene. In Gamma5 s'ascoltano pure
Titti Bianchi e Gianni Dego. Ed Alessandro da Vicenza.


Esiste altresì da qualche tempo un presidente che lancia un appello
per una raccolta fondi volta a pagare multe e cambiamento di sede
e che scorda di comunicare ai donatori che il capannone acquistato
verrà intestato non alla cooperativa ma a lui medesimo,
ed a tale "Occhio di Lince" (mai nome fu più profetico?).
Operazione peraltro legittima, ma che, se comunicata prima
ai donatori, avrebbe forse suscitato qualche legittima perplessità,
e sicuramente rallentato sul nascere il mio
piccolo e personale slancio economico.

Esiste da troppo tempo un presidente di Gamma5
che espelle chirurgicamente dalla radio chi - eludendo l'esoterico
e cristiano spirto templare- non si converte al credo steineriano.

Tre trasmissioni d'esempio:
Ivano e Laura del Mai
Paganesimo e Stregoneria
La trasmissione del sabato mattina condotta dal Dottor Iacona

E questo può anche starmi bene. E' previsto dallo statuto che possa farlo.

Quello che mi sta lievemente sulla punta del... [bip: e mi dissocio]
è che bestemmi in diretta giovedì 03-aprile-2008 ore 11.58.
E solamente perché questo non è previsto dallo statuto.
Ma, si sa, per guadagnare un record in più nel "database cristico"
basta pentirsi subito dopo negando l'evidenza e soprattutto -immagino-
recitando ad alta voce versi su quei buontemponi dei reincarnati templari.


Quello che mi sta lievemente sulla pelle delle... [bip: e mi dissocio]
è che si rivolga con tono sprezzante ad Arianna come alla "Vedova"

Ecco, è forse proprio per quest'ultimo punto che ho intinto la lingua
nel veleno e vergato quanto sopra.

Saluti,
D

p.s. rispetto onore e merito ad Arianna e Daria
degne eredi (con le palle) del Formajaro.

----------------------------------------------------------------

"
Io no.Io non sono d'accordo.Io non conosco il gatto.
So tutto, la vita e il suo arcipelago,
il mare e la città incalcolabile,
la botanica,
il gineceo coi suoi peccati,
il per e il meno della matematica,
gl'imbuti vulcanici del mondo,
il guscio irreale del coccodrillo,
la bontà ignorata del pompiere,
l'atavismo azzurro del sacerdote,
ma non riesco a decifrare il gatto.
Sul suo distacco la ragione slitta,
numeri d'oro stanno nei suoi occhi."

Pablo Neruda